Bari – Tre volte Dio’, tre modi di amare lo stesso Dio

Anche se ha raggiunto la sua sesta edizione, l’ evento “Tre volte Dio” riesce ancora ad emozionare e toccare gli animi dei presenti .
EgidioMagnani0031.jpg
L’evento ideato da Michele Loboccaro chitarrista dei Radiodervish , con la collaborazione del Centro Interculturale Città di Bari ed il sostegno di Puglia Sounds, il programma della Regione Puglia che intende promuovere e sviluppare il sistema musicale, si è svolto nella location dell’auditorium di Santa Maria dei Maschi di Bari.

Lo spettacolo celebra l’incontro tra le tre grandi religioni monoteiste del Mediterraneo,EgidioMagnani0008.jpg cristiana, ebraica e musulmana, ma non è inteso come un meeting teologico ma una finestra attraverso la quale possiamo osservare le radici che ci accomunano e i riti con cui si celebrano le festività, i canti, le musiche e le letture dei testi sacri.

Un dialogo sonoro un momento di conoscenza e di apertura mentale con cui si condividono e si sperimentano le tre aree religiose monoteiste, attraverso la condivisione di pensieri e visioni.

EgidioMagnani0015.jpgL’edizione di quest’anno si è svolta in occasione della coincidenza temporale della festa cristiana dell’Ascensione di Gesù (2 giugno), della Festa ebraica dello Shavuot (8 e 9 giugno) e della Festa islamica del Lailat al Miraj (9 giugno) .

Teresa Ludovico e Augusto Masiello hanno letto un brano tratto dalEgidioMagnani0024.jpg Vangelo, una lettura del libro di Ruth (brani della tradizione mistica ebraica dell’Iran) e una lettura tratta dal racconto del Libro della scala di Maometto , riguardante il viaggio mistico fatto dal Profeta in una sola notte.

Lo spettacolo musicale è iniziato con la voce possente di Giovannangelo De Gennaro, che ha cantato in latino e poi ha suonato due brani alternando lo strumento persiano Kamanché e la Viella strumento a corde medievale, accompagnato dal percussionista Pippo Ark D’Ambrosio.

EgidioMagnani0029.jpgLa voce di Jeanette Yehoudian che ha cantato in lingua parsi accompagnata dal suono del santur suonata da Eitan Refua, ci hanno portato con la mente ai luoghi di origine della nostra religione.

Le musiche della tradizione sufi sono state eseguite dal piùEgidioMagnani0037.jpg grande suonatore del flauto ney, Kudsi Erguner, a cui è stato consegnato il Premio al Dialogo “Tre volte Dio” della città di Bari, per il suo lungo impegno a diffondere nel mondo, la musica e i valori della cultura islamica in un’ottica di pace e di dialogo

L’evento si è concluso con uno scambio di auguri musicale che ha coinvolto tutti gli artisti formando un unico gruppo, che hanno cantato e danzato per lo stesso Dio.

Un breve video di Kudsi Erguner lo trovate su :

http://www.youtube.com/watch?v=-ZXupDel5L4

Anna deMarzo
Bari – Tre volte Dio’, tre modi di amare lo stesso Dioultima modifica: 2011-05-29T20:15:56+02:00da puglialive.net
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento