Bari – ‘Alien’ il nuovo lavoro di Giovanni Allevi

468.jpgProporre ataviche melodie, riscoprire la classicità musicale, ricercare nuove strade che accolgano però le sonorità tipiche della musica classica è questo il leit motiv del giovane compositore Giovanni Allevi.

A due anni da “Evolution” è disponibile nei negozi il suo ultimo lavoro ‘Alien’ (prodotto da Bizart e distribuito da Sony Musi)e presentato ieri sera all’interno del calendario ‘eventi’ organizzato dalla Feltrinelli di Bari.

Pur sentendosi un alieno, così come si evince dal titolo del suo lavoro, che cerca di1084.jpg ristrutturare un mondo musicale diverso da quello richiesto dalle esigenze dei più, il compositore marchigiano sente di dover esprimere se stesso a coloro che forse sono alieni come lui.

L’alterità come modo per realizzare il se, in questo caso, attraverso la musica e la composizione, attraverso l’espressione delle proprie passioni, dell’ispirazione e del desiderio di unire classico e contemporaneo.

556.jpgDelizia, così, i molti presenti con l’esecuzione del primo brano ‘Close to me’ che subito trasporta l’ascoltatore in quelle forme più dilatate che assorbono l’ideale classico che contraddistingue Allevi.
Una forma antica perché utilizza la sonata (una delle strutture più classiche per le partiture da pianoforte) come base per le sue composizioni ma al tempo stesso moderna perché, come già ha fatto in passato da Bela Bartok o Giuseppe Verdi, ha aggiunto nel suo ultimo disco il folk e il pop contemporanei.

Allevi che, durante la presentazione a Bari, preferisce stare in piedi per sentirsi più1342.jpg vicino al suo pubblico, freme per accarezzare gli ottanta tasti del pianoforte e subito le note di Tokio Station risuonano nello spazio circostante.

Così Giovanni Allevi, classe 1969, ha cercato con ‘Alien’ di esprimere con maggiore passione e trasporto ‘la musica che ha in testa’ (dal titolo del suo libro pubblicato con Rizzoli) cercando di dominare le sue paure e vivendosi il momento, il presente.

1793.jpgIl terzo brano che fa ascoltare ai presenti è intitolato ‘LA Lullaby’ una ninna nanna composta durante la permanenza a Los Angeles e con la quale aprirà il concerto del 17 ottobre nella città californiana.
L’intervista si è conclusa con ironia mentre Allevi commentava simpaticamente alcuni dei suoi colleghi, mantenendo il suo fare timido e mai offensivo e rimarcando il suo desiderio di essere continuamente alla ricerca di una rinnovata classicità.

Luana Martino
Bari – ‘Alien’ il nuovo lavoro di Giovanni Alleviultima modifica: 2010-10-09T12:10:02+02:00da puglialive.net
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento